Quando la birra toglie l’educazione

4 Dec

È da un bel po’ di tempo che non scrivo: alle volte perchè non trovo nulla, ma proprio nulla di decente da pubblicare, altre volte perchè non trovo io il tempo per farlo.
Ad ogni modo, eccomi qui, a parlare questa volta di una campagna a sostegno di Actionaid contro il colosso SASMiller, proprietaria della birra Grolsch, che a quanto pare evita di pagare le imposte in tutto il mondo, depositando gli utili in paradisi fiscali.
Actionaid dichiara che “SABMiller e’ il secondo produttore di birra più grande al mondo, realizza profitti di piu’ di 2 miliardi di euro e ha sede centrale a Park Lane a Londra. Le tasse evase in Africa potrebbero provvedere per un’educazione scolastica di 250.000 bambini. Quando le grandi aziende schivano le tasse, le persone normali finiscono per pagare di più. Per questo motivo ActionAid si impegna a combattere l’evasione fiscale “.
Per l’occasione è stato creato anche un virale

Se volete saperne di più, ecco un bell’articolo uscito sul Guardian.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s